PIAZZA BELLINI

bellini

La piazza è un vero crogiolo di storia, con le chiese di Santa Maria dell'Ammiraglio e San Cataldo, patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, la chiesa barocca di Santa Caterina, il Teatro Bellini ed il prospetto posteriore del Palazzo Pretorio.

Visualizza la mappa


PALAZZO CHIARAMONTE STERI

steri

Quella che un tempo è stata la sede della Santa Inquisizione e dei suoi prigionieri appartenenti alle culture e religioni diverse da quella Cattolica, ospiterà alcuni eventi del festival celebrando la contaminazione delle culture.

Visualizza la mappa


PALAZZO DELLE AQUILE

palazzo_aquile

Detto “Pretorio”, poi “Senatorio” e infine “Delle Aquile”, sorse col contributo dei cittadini nel '400 al centro della città, a pochi passi dai Quattro Canti e su Piazza Pretoria, sotto cui si trova il primo rifugio antiaereo collettivo costruito nel 1935.

Visualizza la mappa


PALAZZO BRANCIFORTE

branciforte

Restaurato su progetto di Gae Aulenti, il palazzo seicentesco, è oggi un complesso moderno che mantiene forti testimonianze del passato e coniuga archeologia, arte, libri e tradizione culinaria italiana. Un luogo che fonde identità e innovazione.

Visualizza la mappa


MUSEO SALINAS

salinas

Già Casa dei Padri della Congregazione di San Filippo Neri, fa parte del complesso monumentale dell'Olivella. Possiede una delle più ricche collezioni d'arte punica e greca d'Italia, nonché testimonianze di gran parte della storia siciliana.

Visualizza la mappa


GALLERIA D'ARTE MODERNA

La Galleria d'arte moderna di Palermo è ospitata al Complesso monumentale di Sant’Anna alla Misericordia. Oltre milletrecento metri quadrati di aree espositive, biblioteca, archivio storico, sale per conferenze e attività didattiche.

Visualizza la mappa


BIBLIOTECA DI CASA PROFESSA

La Bilioteca Comunale di Palermo in Casa Professa, fondata nel 1760, vanta un vastissimo patrimonio librario che ammonta a 370mila unità bibliografiche tra volumi, manoscritti e incunaboli e una raccolta di pregiati codici del XII secolo.

Visualizza la mappa


ARCHIVIO STORICO COMUNALE

archivio

È stata moschea, sinagoga e chiesa cristiana e si trova al centro del vecchio quartiere ebraico, il più antico d'Europa. L'architettura rende omaggio alla presenza ebraica nella sala centrale dove spazi e luci ricordano un'autentica sinagoga.

Visualizza la mappa


FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA

giurisprudenza

La Casa e Chiesa di S.Giuseppe dei Falegnami, poi Convento dei Padri Teatini, è diventata nel 1805 la prima sede universitaria laica siciliana pur continuando a custodire al suo interno il gioiello barocco di Serpotta: la Cappella dei Falegnami.

Visualizza la mappa


MUSEO DELLE MARIONETTE
A. PASQUALINO

pasqualino

Situato nell'antico Hotel de France, il museo ospita la più grande collezione di pupi, maschere, fondali e attrezzi di scena del teatro di figura e promuove da quarant’anni il Festival di Morgana, aperto alle diverse tradizioni teatrali del mondo.

Visualizza la mappa


CONSERVATORIO VINCENZO BELLINI

conservatorio

Fondato nel 1617, fu gravemente lesionato dai bombardamenti del 1943 e ricostruito nel dopoguerra. Dell'antico edificio restano la facciata, il portale e parte dei chiostri. Al Conservatorio sono legate molte importanti personalità musicali siciliane.

Visualizza la mappa


TEATRO MASSIMO VITTORIO EMANUELE

teatro-massimo-palermo

Progettato nel 1864 da Giovan Battista Basile e dal figlio Ernesto sui resti di un antico quartiere demolito e di un convento, è il più grande teatro lirico italiano. Chiuso per oltre vent’anni a causa di un grave incendio, è sato riaperto nel 1997.

Visualizza la mappa


TEATRO BIONDO

biondo

Il teatro dal disegno architettonico più “europeo” per linearità tra quelli Palermitani è stato realizzato in soli 4 anni tra il 1899 e il 1903. Ha arredi in stile liberty cui lavorò la ditta palermitana Ducrot. È teatro di prosa, musica e danza.

Visualizza la mappa


ARSENALE - MUSEO DEL MARE

L'edificio, che dal 1630 ospitava l'arsenale della città, fu gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1943. Restaurato, nel 1999 è stato adibito a sede museale e ospita una collezione divisa in cinque sezioni e dedicata al mare.

Visualizza la mappa


ACCADEMIA DI BELLE ARTI

Fondata nel 1780, l'Accademia di Belle Arti di Palermo è una fra le più prestigiose e antiche Accademie di Belle Arti d'Italia. Sedi dell'Accademia sono Palazzo Fernandez e Palazzo Molinelli di Santa Rosalia, siti nel centro storico della città.

Visualizza la mappa


ÉGLISE

Église è una associazione culturale di uomini e donne che intende condividere la propria idea di arte contemporanea con qualsiasi linguaggio si esprima. Si trova all’interno di una piccola chiesa seicentesca costruita dalla corporazione dei Credenzieri.

Visualizza la mappa


LIBRERIA MODUSIVENDI

modusvivendi

Punto di riferimento da anni della cultura a Palermo, Modusvivendi è una libreria indipendente che dedica particolare attenzione all'organizzazione di incontri con gli autori, reading, presentazioni ed eventi letterari di richiamo nazionale.

Visualizza la mappa


LIBRERIA PAOLINE

paoline

Luogo di cultura e dialogo, la libreria Paoline di Palermo si trova di fronte la Cattedrale. Ospita al suo interno testi di saggistica, romanzi, letteratura per l'infanzia, libri di riflessione sulle religioni e una ricca collezione di audiovisivi.

Visualizza la mappa


COMPLESSO DI SANT'ANTONINO

Dopo anni di restauri, il convento di Sant'Antonino, nei pressi della Stazione centrale di Palermo, ospita ora il Centro linguistico d'Ateneo. Il complesso architettonico sorge intorno a un cortile quadrato circondato da un porticato.

Visualizza la mappa


TEATRO GARIBALDI

Inaugurato nel 1861 da Giuseppe Garibaldi, il teatro ha subito varie trasformazioni e per molti anni è stato utilizzato come sala cinematografica.
Oggi è una suggestiva sede per performance d'arte.

Visualizza la mappa


MISSIONE DI SPERANZA E CARITÀ

La Missione di Speranza e Carità nasce nel 1991, sotto i portici della stazione centrale della città di Palermo ad opera di fratel Biagio Conte, Missionario laico.
La struttura accoglie i tanti bisognosi che non hanno un punto di riferimento.

Visualizza la mappa


MINIMUM

Minimum è un perimetro aperto ai nuovi linguaggi della fotografia e dell’immagine. Nasce dalla necessità di ospitare e promuovere i contenuti prodotti da chi lo vive e, soprattutto, dal desiderio di accogliere esperienze esterne.

Visualizza la mappa