Davide Camarrone, Direttore artistico di Flm, al convegno Migrare

PAGINE DAL FESTIVAL
22
Mag

Davide Camarrone, Direttore artistico di Flm, al convegno Migrare

“Le Letterature migrano o non sono: vanno da scrive a chi legge, da un tempo ad un altro, da un luogo ad un altro. Porre l’accento su quel participio – migranti – sottolinea il carattere di relazione che hanno le Letterature.
Parliamo di migrazioni fisiche come di migrazioni intellettuali, del tempo compresso nel quale mutano le geografie e anche i linguaggi. Diciamo anche di migrazioni e contaminazioni tra narrative, della necessità di un racconto del Contemporaneo.
C’è poi la questione della città. Di Palermo/Panormos o di Palermo/Balarm. Una città che si chiama tutto porto è una citta aperta, attraversabile, la cui identità è plurale, multiversa. Il nostro Festival prova ad esser Palermo, poiché Palermo è un luogo eminentemente letterario: prova ad usare Palermo come griglia interpretativa.
Il Festival delle Letterature migranti mette in rete mondi differenti: autori e artisti, editori e produttori di eventi culturali, accademia e volontariato, associazioni e istituzioni; la proposta culturale parte dalla letteratura e si contamina con altri palinsesti – musica, teatro, cinema e arti contemporanee.
Tra i temi di quest’anno: l’ultimanza; 1492/1942, e infine, nel centenario della nascita di Primo Levi, il tema dei temi: Questi sono uomini.”
Davide Camarrone, Festival delle Letterature Migranti. Migrare, Steri, Università di Palermo. Mercoledì 22 maggio, ore 16.30.

Lascia una risposta