La letteratura è una casa

La quarta edizione del Festival delle Letterature Migranti è alle porte: dal 17 al 21 ottobre, con preview dal 15 ottobre e uno straordinario appuntamento conclusivo in programma per lunedì 22 ottobre, la rassegna animerà Palermo con incontri, dibattiti, mostre, momenti di riflessione e memoria. In un’ottica di festival diffuso, migrante per sua stessa natura, gli appuntamenti avranno luogo in molti dei luoghi più belli del centro stori co; cuore pulsante della manifestazione sarà Palazzo Chiaramonte-Steri, ma per la prima volta anche le periferie saranno protagoniste della narrrazione del contemporaneo.

“La letteratura è una casa” sarà il fil rouge dell’edizione: come una casa, luogo dell’accoglienza e della protezione, che non esclude o allontana, dove nessuno è straniero, il libro sarà elemento di coesione, di inclusione, di apertura. La narrazione sarà chiave di lettura del contemporaneo, elemento di decrittazione del reale; la parola narrata diventerà il mattone che costruisce non muri che escludano, ma porte e ponti che uniscano, non cesure che allontanino, ma trame e orditi in cui ognuno possa trovare il proprio posto.

Anche quest’anno il calendario di eventi del Festival proporrà un ricco e variegato programma letterario in cui troveranno posto quaranta libri che, come facce di un prisma, rifletteranno lo sguardo e comporranno la complessa immagine del reale che ci circonda; ci saranno, poi, un programma artistico, uno teatrale e uno che fonderà insieme cinema e musica, creando nuove forme espressive di grande impatto emozionale.

In un’ottica di sinergie con realtà che condividono i valori fondanti del Festival, sabato 22 settembre, al Café le Cous Cous, il talk show che si svolgerà all’interno del calendario di eventi del Cous Cous Fest, il Festival dell’integrazione culturale di San Vito Lo Capo (Tp), alle 21:30 sul palco in piazza Santuario la quarta edizione di Flm sarà presentata dal direttore del Festival, Davide Camarrone, insieme al curatore del programma musicale, Dario Oliveri.